Semplicità con prodotti di qualità per il gusto firmato “Il Peccato di Gola”

L’amore per la pizza nasce in famiglia da Il Peccato di Gola, pizzeria che delizia il palato di Salerno e provincia dal 2004, anno in cui il pizzaiolo Pietro Califano ha deciso di aprire il suo punto vendita a Castel San Giorgio. In questo comune del salernitano ha ancora oggi sede il locale dei Califano, prezioso riferimento per i buongustai della pizza. Forte della sua esperienza maturata in Emilia Romagna, dove per diverso tempo ha lavorato a Carpi, Pietro ha portato un nuovo concetto di pizza nella sua città d’origine. Un prodotto alternativo rispetto al disco di pasta di concezione napoletana. “La pizza che proponiamo dal 2004 si avvicina al prodotto di tradizione salernitana – spiega Pietro Califano – si presenta croccante ed ha un cornicione non molto alveolato. È la classica pizza italiana”.

L’ arte bianca ha conquistato presto anche Martino Califano. Raggiungeva spesso al lavoro suo fratello maggiore e, frequentando l’ambiente, finì anche lui di innamorarsi del mestiere di pizzaiolo. Oggi è Martino che, a soli 28 anni, gestisce l’attività del Peccato di Gola. È il suo regno della pizza, dove mette ogni giorno in pratica la sua creatività e una grande passione nella realizzazione del disco di pasta. “Nel 2012 ho seguito i lavori di restyling nel locale. Una significativa rottura con il passato è stata la sostituzione del self service con il servizio al tavolo – afferma il pizzaiolo – tutto quello che ho creato è frutto del mio desiderio di rinnovamento per il locale e del mio crescente coinvolgimento nel progetto Il Peccato di Gola”.

Il team di lavoro si è allargato con l’ingresso del cugino dei fratelli Califano, Martino Lupetti. Nonostante la sua giovane età ha un’idea approfondita del suo mestiere e del valore culturale che la pizza è in grado di trasmettere. “Sono cresciuto con la farina – afferma il giovane pizzaiolo – provengo da una famiglia di pizzaioli dove non è stato difficile innamorarsi di questo bellissimo mestiere. La bravura del pizzaiolo stà nel realizzare un prodotto semplice e digeribile con prodotti di qualità”.

Il disco di pasta è frutto di una lenta maturazione a 24 ore, tempo che viene dedicato all’impasto lavorato il giorno prima. La lentezza, come dimostra la famiglia di Il Peccato di Gola, è sinonimo di virtù per un risultato di qualità. Il sapiente lavoro viene completato dalla scelta di prodotti selezionati, forniti da affidabili realtà di distribuzione come Jamonita, specializzata nell’ alta gastronomia. Martino Califano sposa il gusto e la freschezza degli ortaggi confezionati da L’Orto di Lucia, pregiata linea trattata dal fornitore di Nocera Inferiore. Non mancano i salumi e i formaggi di qualità come il capocollo di maialino nero e il Blu di Bufala.

“Per la nostra pizza speciale, di tradizione salernitana per fragranza e croccantezza, abbiamo utilizzato una pacchetella del Piennolo del Vesuvio, la mozzarella di Bufala, l’olio extravergine d’oliva cilentano e del basilico fresco, tutto proveniente dalla selezione di Jamonita”, conferma Martino Califano, presentando un prodotto del suo lavoro. Califano propone una pizza dal carattere deciso e mediterraneo con nduja calabra, peperone crusco, fior di latte, scaglie di cacioricotta di capra e noci. La nota sapida del Blu di Bufala, pregiato erborinato trattato da Jamonita, si rivela nella pizza con pesto di pistacchio di Bronte, pancetta affumicata e granella di pistacchio. Il Peccato di Gola continua a stupire il palato dei suoi affezionati clienti con un impasto leggero, valorizzato con ingredienti di prima scelta, combinati nel rispetto dell’armonia dei sapori.

 

Leave a Comment