A CENA CON LE STELLE

L’alta sommellerie e l’alta ristorazione italiane si incontrano in una serata che saprà senza dubbio soddisfare i palati più fini. Lunedì 16 dicembre la splendida Villa Eubea di Pozzuoli (Na) ospiterà “A Cena con le Stelle”, appuntamento organizzato per brindare alle imminenti festività natalizie da ASPI – Associazione Sommellerie Professionale Italiana – e da Eurotoques, l’unica associazione di cuochi riconosciuta dalla Commissione Europea per la difesa della qualità degli alimenti, che annovera tra i suoi iscritti alcuni dei più noti chef Italiani.

Italia a Tavola sarà media partner di questo speciale evento e in questa occasione anticiperà le novità della guida di Eurotoques che sarà presentata nei primi mesi del 2020.

E proprio cinque dei cuochi di Eurotoques, tra i più apprezzati e conosciuti in tutto il mondo, saranno protagonisti di “A Cena con le Stelle”: Angelo Carannante del Caracol* di Bacoli (Na), Paolo Gramaglia del President* di Pompei e del recentemente inaugurato Garò by Paolo Gramaglia di Napoli, Giuseppe Mancino de Il Piccolo Principe** di Viareggio (Lu), Viviana Varese*, anima del VIVA di Milano, e Matteo Sangiovanni, executive chef al Tre Olivi del Savoy Beach Club di Paestum.

A omaggiare la terra che ospita questo speciale appuntamento, una selezione di vini campani scelti dai sommelier ASPI, in collaborazione con Gustose Eccellenze.

«Questo appuntamento è un esempio concreto della rete creata tra il mondo del vino e quello della cucina e un’occasione per conoscere da vicino gli chef e i sommelier che, con tanto impegno e duro lavoro, sono arrivati ai vertici del panorama nazionale e internazionale – ha dichiarato Enrico Derflingher, Presidente di Euro-Toques Italia ed International. Per questo siamo felici di brindare con ASPI alle festività e al nuovo anno che verrà, che auguro sia di brillanti traguardi e grandi soddisfazioni per tutti». «E’ un piacere avere con la nostra associazione chef di tale caratura in questa speciale occasione. E con piacere invitiamo tutti a unirsi a noi per vivere questo connubio tra sommellerie e alta cucina brindando non solo alle festività, ma anche a quell’eccellenza, che splende forte nel mondo, di tutti i professionisti italiani della ristorazione, dell’accoglienza, del cibo e del vino. Dobbiamo essere orgogliosi» ha raccontato Giuseppe Vaccarini, Presidente ASPI.

GLI CHEF

Angelo Carannante – Dirige la cucina del Caracòl*, dove ha modo di esprimere al meglio competenze e

conoscenze acquisite in anni di esperienza: dal ristorante del cinque stelle Radisson Blu Es Rome, alle cucine

dei Fratelli Cerea, di Vincenzo Camerucci e di Giuseppe D’Addio, dal Ristorante Marennà alla Terrazza

Bosquet del Grand Hotel Excelsior Vittoria di Sorrento, con cui ha ottenuto la prima stella Michelin con Luigi

Tramontano.

Paolo Gramaglia –  Dopo la firma al menu del ristorante Sacha a Messina e la recente conferma della stella

Michelin al suo President* di Pompei (Na), si sposta in centro a Napoli, con Garò by Paolo Gramaglia. Un

nuovo ed elegante ristorante per lo chef delegato Campania per Euro-Toques, che con le semplici parole che

introducono il suo menù racconta tutta la sua filosofia in cucina: “Il successo della gastronomia è nella

tradizione, basta solo saperla interpretare senza nostalgia”.

Giuseppe Mancino – Dal 2005 è chef al ristorante Il Piccolo Principe** del Grand Hotel Principe di Piemonte

di Viareggio (Lu), con il quale ha ottenuto importanti riconoscimenti, come l’inserimento con ottimi voti nelle

più prestigiose guide tra le quali il Gambero Rosso e l’Espresso, fino all’ottenimento nel 2014 delle 2 stelle

Michelin. Alain Ducasse come riferimento, la sua cucina è creativa, ma allo stesso tempo classica, con un

grande rispetto delle materie prime.

Viviana Varese – La guida di Milano del Gambero Rosso assegna alla allora 36enne il titolo di giovane

emergente dell’anno. Identità Golose la indica come miglior chef dell’anno 2010. Nel 2011 ottiene la prima

stella Michelin e nel 2015 diventa chef Ambassador di Expo Milano 2015. Dopo anni di esperienze nelle

cucine più prestigiose (come l’Albereta del Maestro Gualtiero Marchesi, e El Celler De Can Roca, a Girona,

Enigma di Albert Adrià a Barcellona, Aponiente di Angel Leon a Cadice e Relae di Christian Puglisi), ora, dopo

l’esperienza di Alice, dirige l’apprezzatissimo VIVA nel cuore di Milano.

Matteo Sangiovanni – Dal Four Seasons di Milano all’Astoria di Firenze, Sangiovanni è executive chef al Tre

Olivi del Savoy Beach Club di Paestum (Sa). Già componente attivo per diversi anni della Nazionale italiana

cuochi, contribuendo a vittorie e successi in ogni angolo del mondo, lo chef ha anche costituito il Team Costa

del Cilento, che tuttora coordina con grande professionalità.

***

La serata “A cena con le stelle” inizierà alle 19.30 con l’aperitivo di benvenuto e terminerà con un dopocena musicale.

Per partecipare è richiesta la prenotazione entro il 12 dicembre 2019.

Per informazioni e prenotazioni:

: napoli@aspi.it

Segreteria.eurotoques@italiaatavola.net

***

ASPI – Associazione Sommellerie Professionale Italiana. Si propone come punto di riferimento per la Sommellerie

professionale, con l’obiettivo di offrire opportunità di crescita ed affermazione ai Sommelier. Dal 2007, anno della

sua nascita, è il solo membro per l’Italia dell’Association de la Sommellerie Internationale, ASI. I principali obiettivi di

ASPI sono la formazione, a livello professionale, e la diffusione della cultura sul mondo del cibo e delle bevande. ASPI

è presente, sul territorio nazionale, con corsi ed attività.

www.aspi.it

Euro-Toques International nasce nel 1986 da un’idea dello chef francese Paul Bocuse e dell’amico e collega Pierre

Romeyer, con lo scopo di trovare un modello di comportamento comune, una sorta di codice d’onore, per i cuochi e per l’intera ristorazione europea. Tra i primi atti riceve il riconoscimento ufficiale della Comunità Europea come

associazione per la difesa della qualità degli alimenti in ogni nazione. Euro-Toques Italia viene fondata nello stesso  anno da Gualtiero Marchesi che ne regge a lungo la presidenza per poi passare il testimone a Massimo Spigaroli prima ed Enrico Derflingher, attuale presidente. Sotto la sua guida l’associazione dà vita nel 2013 al Premio Internazionale Euro-Toques Italia, che viene assegnato ogni anno ai grandi maestri della ristorazione: il primo a riceverlo è lo chef Sirio Maccioni. I paesi europei membri sono attualmente 19 per un totale di oltre 2.500 cuochi che mettono a disposizione parte del loro tempo per condividere le proprie esperienze e confrontarsi sui temi che riguardano il motivo per cui Euro-Toques è stata fondata: garantire un cibo buono e sano ai cittadini europei. I grandi cuochi che vi aderiscono lo fanno perché condividono la filosofia dell’associazione, vale a dire l’attenzione verso le tipicità dei rispettivi territori, l’impegno per la realizzazione di una cucina che sia gusto, tradizione e talento insieme, senza dimenticare la scelta della qualità e la lotta contro lo spreco alimentare.

www.eurotoquesit.com

 

 

 

Leave a Comment